Cerca

TravelTravel

Commenti: Vai ai commenti

Capodanno a New York: per la fortuna nel 2020, chi sfiderà il freddo di Times Square?

Si dice che essere l'ultimo e il primo giorno dell'anno a Times Square porti bene... Lo abbiamo chiesto ai turisti pronti a celebrare il 2020 a New York

di Eleonora Francica e Chiara Jommi Selleri

La Voce di New York ha affrontato in un articolo precedente il tema delle 8 cose da fare nella Grande Mela durante le festività natalizie. Tra queste, vi era anche qualche consiglio riguardo al come passare la notte di Capodanno. Oggi abbiamo deciso di approfondire questo tema, scendendo in campo per capire cosa ne pensasse la gente che in questi giorni affolla Manhattan.

Times Square nell’illustrazione di Antonella Martino

Festeggiare il Capodanno a New York è una delle attività più ambite tra visitatori della Grande Mela. Famosissima è la tradizione di aspettare la fine dell’anno vecchio e l’inizio di quello nuovo a Times Square, stretti e accalcati sotto il gelo e le luci dei grandi schermi e delle luminarie. Si vocifera inoltre che passare Capodanno a Times Square porti fortuna tutto l’anno, rendendo questa tradizione ancora più invitante per il turista.

Dunque, una volta giunto a Manhattan, il turista si trova a decidere tra due incognite: sperare nella fortuna che potrebbe portargli un Capodanno a Times Square o spendere una fortuna tra le varie feste e cene offerte da New York la sera del 31 Dicembre? La Voce di New York ha voluto indagare sulla notte di Capodanno a Times Square recandosi in loco e chiedendo ai passanti dove avrebbero passato il Capodanno.

Gli intervistati provenivano da tutto il mondo e le loro risposte sono state svariate (vedi video sopra). Una cosa però è certa: che siano russi, italiani, cinesi o newyorkesi, la maggioranza dei turisti e soprattutto degli americani non hanno intenzione di passare la notte del 31 Dicembre a Times Square. “C’è una folla indescrivibile a Capodanno! – spiega Joanna, 46 anni, che vive a Manhattan – Quattro anni fa ci sono stata con mia madre ed è stato un incubo, soprattutto per lei che vive a Jamaica, nel Queens, dove tutto è molto tranquillo. Siamo andate via dopo qualche ora. Alla fine abbiamo brindato a casa mia io e lei ed è stato molto meglio”. E ancora, ci racconta Jiang, 35 anni, di Shangai: “Non ci sono stato personalmente, ma ho un amico che ci è stato a Capodanno. Non gli ha portato particolare fortuna. Credetemi sulla parola”.

Tra tutti gli intervistati, solo un italiano festeggerà in questo iconico luogo  di New York il giorno più “importante” dell’anno, sperando che ciò gli porti fortuna per il 2020. “Io credo che porti fortuna, – dice Simone, 22 anni, di Roma – o almeno ci spero. Poi le grandi folle mi piacciono, sono abituato alla Capitale!”.

Times Square (photo credits: skeeze)

La fama del freddo e della calca di gente sotto la palla di Times Square ha preceduto di gran lunga, a quanto pare, la fama della fortuna che questo importantissimo luogo di ritrovo, simbolo della città, darebbe per tutto l’anno. Tirando le somme, forse quest’anno potrebbe essere quello giusto per trovarsi a Times Square, dato che in media su 10 intervistati solo 1 sarà presente lì per l’ultima notte dell’anno! La Voce di New York tiene comunque a ribadire che non importa come si passi il Capodanno, l’importante è festeggiarlo con le persone a cui si vuole bene. Del resto, il solo trovarsi a New York per questa festività mondiale è già una gran fortuna di per sè! Buon fine 2019 e inizio 2020!

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter