85F

New York

25C

Rome

L'analisi

Food

Cibo italiano in America, ovvero il top ricercato dai "foodies"

Da una studiosa, l'analisi sullo stato del cibo italiano in Nord America

L'arte, nel mondo di oggi, viene spesso sostituita dalla gastronomia e dagli chef stellati e sempre di più, la cosiddetta "arte del saper mangiare" sta diventando una tendenza, specialmente negli Stati Uniti. In questo contesto si sta delineando una nuova categoria di consumatori, i “foodies”, appassionati di enogastronomia e più “healthy conscious”

di Alessandra Moia

Libri

"Giacomo Casanova", il libro che insegna come essere donna

Nel testo di Paolo Gambi, il libertino Casanova spiega come rivalutarsi

Essere se stesse e valorizzarsi, stare sole con la propria mente e capirsi prima di sperare di essere capite: sono questi alcuni dei consigli che il Casanova di Paolo Gambi dà alle donne all'interno del testo. Il libro, edito da Giubilei Regnani, confida preziosi segreti maschili e dovrebbe essere letto e studiato da tutte le donne. E pure gli uomini

di Elisabetta de Dominis

Arts

From Australia to Ecuador to Italy: Who Are the "Men of New York"?

The exhibition "Men of New York" by Marlene Luce Tremblay will be on view at the Caelum Gallery in Chelsea on June 29th, 2017

"After the 'Women of New York' exhibition, I felt compelled to pay tribute to the amazing men I have met in the past eight years who have enriched my life in countless ways," Marlene Luce Tremblay said. For this exhibition, she selected 11 men whom she has come to know, since they moved to this city from countries of all over the world

di Vincenza Di Maggio

wonder woman

Spettacolo

Wonder Woman, la donna-dea della cultura maschilista

Il film "Wonder Woman", diretto da Patty Jenkins, al top in America mentre stenta in Italia

Il film racconta la storia di Diana, un'amazzone figlia di Zeus che si innamora di un aviatore americano a Temiscira. Scappando con l'aviatore, Diana si ritroverà a vivere la Seconda Guerra Mondiale a Londra e salverà il mondo sconfiggendo un dio malvagio. Lo farà, però, avvalendosi delle stesse armi usate dagli uomini

di Elisabetta de Dominis

Onu

Diritti dei disabili, all'ONU la "diversità" significa forza e orgoglio

Con il teatro di Dario D'Ambrosi, Italia in prima linea per promuovere la Convention on the Rights of Persons with Disabilities (CRPD)

Giunta alla decima edizione, numerosi gli appuntamenti per celebrare la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, sottoscritta nel 2006. Tra i protagonisti dell'ultimo incontro Dario D'Ambrosi, fondatore del Teatro Patologico a Roma, promotore di un corso universitario dedicato a persone disabili

di Allegra De Lorenzo

soldi finanziamento crowdfunding

Economia

Come farsi finanziare un'idea (anche di libertà e bellezza!) dalla rete

Il crowdfunding: cos’è, come funziona, a cosa serve e come sfruttarlo

Un sistema di finanziamento collettivo che consente di racimolare una certa somma di denaro grazie a finanziatori privati che sposano una causa e decidono di intervenire di tasca propria. Ci sono diverse piattaforme dove poter chiedere sostegno per i propri progetti e in quella di Kickstarter ci trovate anche l'idea "Liberty Meets Beauty" de La Voce di New York

di Francesco Breganze e Virginia Valentini

Spettacolo

In guerra per amore... della verità! Pif sugli americani, la Sicilia e la mafia

Intervista a New York con il regista, attore e sceneggiatore di "In guerra per amore"

Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, era a New York per la rassegna di cinema italiano "Open Roads" tenuta recentemente al Lincoln Center. Dopo un dibattito alla Casa Italiana della NYU, ha concesso questa intervista esclusiva alla Voce in cui traccia le origini del potere della mafia spiegati dal suo film, una storia d'amore ambientata durante lo sbarco degli americani in Sicilia nel 1943

di Stefano Vaccara

Lingua Italiana

La piccola bellezza che cambia i giovani americani

Con i miei studenti della NYU, da Villa la Pietra alla scoperta dell'Italia ancora genuina

Come gli studenti americani della New York University scoprono la grande bellezza delle piccole città italiane, la bellezza della gente in bicicletta che si saluta per strada, del fornaio che conosce per nome i suoi clienti, di una cucina che cambia radicalmente a distanza di pochi chilometri, come il vino non è un intruglio fatto per ubriacarsi, ma un nettare che esalta i sapori delle vivande

di Stefano Albertini

Arts

L'editore Nigel Newton e la scommessa della pietra filosofale

Intervista all'editore del primo libro della saga di Harry Potter che ha partecipato al festival "È Storia" di Gorizia

"Ringrazio ogni giorno Dio per non aver rifiutato". A distanza di anni, Nigel Newton, editore della Bloomsbury, parla così della scelta di pubblicare "Harry Potter e la pietra filosofale", primo capitolo della saga di J.K. Rowling. Nessuno ci credeva, ma venderà qualcosa come 450 milioni di copie in 79 lingue

di Elisabetta de Dominis

"La natura dell'amore" di John Burnside

Libri

La natura dell'amore secondo John Burnside

Perché una persona che sa di avere incontrato l’amore decide consapevolmente di rinunciarvi? Sembra che questa domanda abbia guidato la scelta del titolo italiano di "I put a spell on you" dell'autore scozzese John Burnside, nella versione italiana "La natura dell'amore". Un romanzo, un memoir, una storia di ricordi, musica, amore e rinunce

di Marco Pontoni

La pagina delle opinioni

Piero Bassetti

Libri

Il Manifesto di Bassetti, una sveglia per tutti gli Italici del mondo

A New York, mercoledì Piero Bassetti presenta il suo libro "Let’s Wake Up, Italics! A Manifesto for a Glocal Future"

In "Let's Wake Up, Italics!" Bassetti rinuncia alla dicotomia di italiani "puri" nei confronti dei discendenti degli italiani e dei popoli "che non avrebbero nemmeno una goccia di sangue italiano nelle loro vene, ma nonostante ciò abbracciarono i valori e lo stile di vita del nostro Paese"

di Anthony Julian Tamburri

Primo Piano

Trump lo struzzo, il clima e la malattia infantile americana dell'isolazionismo

La decisione del presidente USA sull'accordo di Parigi è vendicativa, antiumana, autolesionista, oscurantista

Responsabilità e ruolo degli Stati Uniti rendono molte delle decisioni del suo presidente produttrici di effetti per l’intero pianeta. Lo è di più la decisione di Donald Trump nella questione clima globale, visto che dal territorio degli USA è emessa la quantità di gas serra seconda solo a quella della Cina, e che almeno 1/5 delle emissioni globali di CO2 sono statunitensi

di Luigi Troiani

intervista a sandro veronesi autore di non dirlo

Sandro Veronesi: New Yorkers are Today's Romans

An interview with the Italian author who, on May 2nd, will stage his monologue “Non Dirlo” at the Cherry Lane Theatre

Adapted from Sandro Veronesi’s book, the show "Non Dirlo", coming to New York this week, offers a new interpretation of the “Gospel According to Mark.” The author defines it as an action story and explains: “Mark has the hardest task, that is to talk to a population that is not spiritual at all, like the Romans.”

di Maurita Cardone

Primo piano

g7 taormina

Trump cattivissimo anche a Taormina: il mondo resta orfano degli USA

Bilancio del viaggio di Trump, dall'Arabia Saudita fino al G7 in Sicilia

Dopo il G7 di Taormina e le irascibili performance di Donald Trump, ci si chiede dove sia finita la capacità della più forte nazione del mondo di capire che molti dei problemi non sono di pertinenza di questa o quella nazione, ma dell’umanità nel suo complesso ed è dovere del capo del paese più potente assumere la responsabilità di convincere e guidare gli altri verso la soluzione

di Luigi Troiani

unicef migranti

Il G7 parla nel lusso di Taormina, i bimbi d'Africa annegano

Il presidente Trump arriva al vertice del G7 in Sicilia tra le polemiche su migranti e ambiente

Mentre i partecipanti al G7 si sistemavano in lussuose camere d’albergo, le agenzie stampa riportavano la notizia dell’ennesima strage di migranti nel Mar Mediterraneo, tra cui molti bambini. Impressionati i dati rilasciati dall'Unicef su quanti bambini stanno perdendo la vita, ma la ricerca di una soluzione tra i paesi riuniti a Taormina non sembra tra le priorità

di C.Alessandro Mauceri

bambini afghanistan

Lacrime per Manchester, ma chi piange per le altre stragi degli innocenti?

Le giovani vittime del terrorismo islamista in Inghilterra commuovono, ma la maggioranza sono musulmane

L’autore islamista della strage di Manchester è il sintomo. E’ però la malattia che ci deve inquietare: il fatto che il terrorismo è strumento di lotta, perseguimento e tutela di interessi molto concreti e poco fanatici: di stati e di potentati che vanno al di là dei confini e delle frontiere. Alla fine, ricordiamoci che le vittime innocenti restano soprattutto musulmane

di Valter Vecellio

News

La Libia, l'embargo alle armi e il risiko d'interessi intrecciati all'ONU

L'approvazione della risoluzione 2357 al Consiglio di Sicurezza ONU aiuta ma non risolve la situazione libica

Da una parte il governo Sarraj, riconosciuto dall'ONU e sostenuto dall'Italia. Dall'altra il generale Haftar, appoggiato da Russia, Egitto e Emirati Arabi Uniti. Nel mezzo un contesto incerto, in cui tutti lottano per i loro interessi ma non per la stabilità politica della Libia. Intanto si cerca ancora il sostituto dell'inviato speciale ONU Martin Kobler

di Davide Mamone

Festa Repubblica: a New York celebrati valori e prodotti d'Italia

Una giornata ricca di iniziative per il 2 giugno: ospite speciale, l'ambasciatore Armando Varricchio

La lunga maratona ha avuto inizio all'ICE, dove è andato di scena l'evento "An authentic Italian Food and Wine Experience". Poi i festeggiamenti al Consolato Generale e all'Istituto di Cultura. Un 2 giugno in cui sono state valorizzare le eccellenze dei prodotti italiani e degli imprenditori capaci di promuoverli in tutto il mondo

di Davide Mamone

Il Grande Slam sul Clima: dopo il dritto di Guterres, il rovescio di Trump

Al discorso di martedì del Segretario Generale ONU, il presidente USA risponde con l'addio agli accordi di Parigi

Gli Stati Uniti d'America escono ufficialmente dagli accordi sul clima, ma la partita non è ancora chiusa. Trump ha sottolineato la possibilità di riaprire i negoziati: potrebbe proprio essere il nuovo segretario dell'ONU Antonio Guterres il mediatore adatto tra l'amministrazione Trump e il resto del mondo?

di Davide Mamone

Travel

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter