Di Questi Tempi

Il Coronavirus in Lombardia sfida la retorica dell'“efficienza" sanitaria regionale

Nella lista di tragici paradossi che questo coronavirus sta svelando agli occhi degli italiani c’è anche questo: la Lombardia, tradizionalmente considerata “locomotiva d’Italia” e punta di eccellenza della sanità del nostro Paese, per uno strano gioco del destino sta portando in dote allo Stivale il numero più alto di contagiati e decessi. E se per settimane quasi nessuno osava farlo, ultimamente c’è chi comincia a dire ad alta voce che, forse, qualcosa non ha funzionato come ci si sarebbe aspettati dall’efficientissima regione che si estende all’ombra della Madonnina

di Giulia Pozzi

Previsioni sulla crisi coronavirus: la mappa di ProPublica sulla capacità degli ospedali

Gli scenari dei tassi di infezione sono basati su stime fatte da uno dei principali epidemiologi al mondo, il Dr. Marc Lipsich, capo della Harvard T.H. Chan School of Public Health, Centro per le Dinamiche di Malattie Contagiose. I suoi modelli, che usano dati storici basati su pandemie di influenza e stime di tassi di riproduzione del coronavirus, indicano che tra il 20% e il 60%  della popolazione adulta potrebbe contrarre la malattia, a seconda di come è ben controllata e quanto il virus è trasmissibile. Nonostante le misure di distanza sociale istituite oggi, Lipsitch stima che almeno il 20% della popolazione adulta potrebbe contrarre la malattia

di Annie Waldman

Coronavirus: alle radici delle diverse strategie nel mondo e le virtù dell'Italia

I paesi europei e l’America di Trump in forte ritardo contro il Covid-19. La drasticità italiana per troppo tempo non ha avuto seguaci. Impreparazione, beghe interne, l’illusione egoistica di essere al sicuro nei propri confini come se il virus non riguardasse tutti. Soprattutto, orientamenti diversi nella gestione della sanità. In Italia ha prevalso l’impostazione “comunitaria”, incentrata sul principio costituzionale per cui la salute non è solo diritto del cittadino ma interesse di tutta la collettività. Lo Stato ha la responsabilità della prevenzione come della cura, per tutti

di Angelo Perrone

Scienza & Benessere

Mentre i vip scappano, noi tutti a casa con l'amore vero? Allo specchio col coronavirus

Che poi si traduce in una parola: ho consumato. Ora è vietato consumare. Ma la vita va consumata? C’è chi è costretto a stare a casa con un coniuge noiosissimo e lamentoso, chi scopre di avere dei figli maleducati e insopportabili, chi piuttosto di leggere un libro preferirebbe tornare a lavorare in miniera... Ma in clausura, dentro se stessi, si possono avere incontri meravigliosi

di Elisabetta de Dominis

Stories

Food & Travel

Iscriviti alla nostra newsletter / Subscribe to our newsletter